08 Abr 2021

Blog

Autor: Luxe Talent Team
26 Mar 21

Aggregatori di Offerte: Impara a evitare annunci di lavoro fittizi

Il labirinto infinito di Aggregatori di Offerte non fa altro che confondere e far perdere tempo e pazienza al candidato/a.

In questo Luxe Talent Blog intervistiamo Manuel Giménez Borell, Senior International Recruiter di Luxe Talent. Con la sua esperienza, il nostro consulente spiega come funzionano i Agregatori di Offerte, e ti spiegherà come individuare e differenziare le offerte fantasma.

Impara come evitare gli annunci di lavoro fittizi

AGGREGATORI DI OFFERTE: COME RICONOSCERLI

LxT: Ciao Manuel, oggi ti abbiamo intervistato per approfondire un grande problema che tormenta i nostri candidati quando cercano lavoro. Offerte fantasma attraverso Aggregatori di Offerte.

Cominciamo dall'inizio, cosa sono i Aggregatori di Offerte?

Manuel: Li definirei come un sito web che raccoglie e ripubblica informazioni sulle offerte che si trovano nella cache d'internet. Il problema è che in molti casi queste informazioni che si annidano nella cache sono scadute. Allora, quando l'intelligenza artificiale raccoglie queste informazioni, le pubblica senza controllare se sono corrette, e in molte occasioni le mescola addirittura dando un risultato irreale. Aziende inesistenti, offerte già chiuse da mesi, duplicazioni della stessa offerta e un lungo eccetera.

È necessario distinguere tra un Portale di Lavoro e gli Aggregatori di Offerte, che sono siti web che prendono gli annunci da Internet e li ripubblicano essi stessi.

LxT: Se è così caotico e impreciso... A cosa servono veramente questi Aggregatori di Offerte?

Manuel: Come reclutatore, posso dire che ce ne sono alcuni che non cercano di venderti nulla, o di catturare dati, e sono utili. Cioè, alcuni Aggregatori di Offerte forniscono davvero un buon servizio e si assicurano che il contenuto che pubblicano sui loro siti web sia reale e aggiornato.

La cosa buona di questi Aggregatori di Offerte è che ti permettono di avere molta visibilità in poco tempo. E d'altra parte, permette anche ai candidati di trovare molte offerte nello stesso settore o nella stessa area geografica sulla stessa pagina, il che rende le cose molto più facili.

COME DISTINGUERLI?

LxT: In questo caso, sembra che potrebbero essere uno strumento molto utile. Ma come si fa a distinguere tra Aggregatori di Offerte affidabili e non inaffidabili?

Manuel: Nel caso di un portale di lavoro affidabile, puoi vedere che ti permette d'iscriverti direttamente sul suo sito o ti reindirizza alla pagina delle offerte di lavoro del nostro sito. (Nel nostro caso specifico, se no all'offerta originale dell'azienda).

Altre volte, quando ti trovi inavvertitamente su un Aggregatore di Offerte, potresti vedere un annuncio su LinkedIn. Da lì ti porta a un Aggregatore, ti iscrivi e ti reindirizza a un altro Aggregatore, fino a 3 o 4 volte. E tutti che si prendono i vostri dati. E non si rendono responsabili di ciò che pubblicano, secondo loro "li prendono da internet". Li pubblicano a modo loro, e in realtà l'unica cosa che vogliono è ottenere dati. I fraudolenti Aggregatori di Offerte si giustificano dicendo che ripubblicano ciò che è già pubblicato, ma le loro vere intenzioni non sono quelle di registrarvi nell'offerta, ma di tenersi i vostri dati.

LEGISLAZIONE: CHI FA LA LEGGE, FA LA TRAPPOLA

LxT: Ascoltando tutto questo, ci viene un dubbio... Queste pratiche sono permesse dal Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati?

Manuel: In teoria, quando apri qualsiasi Aggregatore accetti le sue condizioni.

Quindi ti hanno veramente incastrato. Non è tecnicamente illegale perché accetti le loro condizioni quando entri nel loro sito e ti registri secondo le loro regolamentazioni.

Un altro svantaggio di questi Aggregatori di lavoro è che possono installare alcuni malware cliccando sui loro banner. Bisogna stare molto attenti, perché come abbiamo detto, si muovono sul limite della legalità e giocano con la mancanza di conoscenza degli utenti in questi aspetti.

COME CERCARE LAVORO E NON MORIRE NEL TENTATIVO?

LxT: Dopo tutti questi consigli e avvertimenti su come cercare di maneggiare questi strumenti... Vogliamo concludere con una nota positiva! Come reclutatore ed esperto del settore, quali sono i tuoi consigli su come affrontare una ricerca di lavoro e non morire nel tentativo?

Manuel: La cosa importante da tenere in mente è che un Aggregatore di Offerte affidabile è quello che di solito prende l'offerta direttamente dalla fonte originale. In questo modo, non dovrebbe dare problemi al candidato. Quando clicchi sull'offerta, dovresti essere reindirizzato al nostro sito web o al sito principale dell'azienda che sta assumendo.

Molte aziende lavorano con Talent Clue, che è un ATS (Application Tracking System) che è un enorme database virtuale. Questi sono contrattati dalle aziende per conservare in modo confidenziale i dati dei loro candidati. Noi in Luxe Talent, lavoriamo anche con Talent Clue, il quale ci permette di avere tutto il nostro database in modo sicuro in un unico posto, assicurandoci di rispettare il RGDP in ogni momento.

Vedrai che quando ti candidi con noi puoi farlo attraverso il nostro sito o direttamente su Talent Clue.

LxT: Grazie per aver condiviso questi preziosi consigli con noi Manuel, siamo sicuri che saranno molto utili per rendere la vita più facile ai candidati quando fanno domanda per offerte di lavoro. Alla prossima volta!

LUXE TALENT, CON VOI DURANTE TUTTO IL PERCORSO

Siamo molto grati a Manuel per tutti i consigli che ci ha dato oggi, ora sarà molto più facile candidarsi alle offerte di lavoro!

In seguito, condividiamo con voi come conclusione un'infografica con dettagli importanti di cui dovreste essere consapevoli quando vi candidate in un Aggregatore di Offerte. E, da parte nostra, gli Aggregatori di lavoro che raccomandiamo da Luxe Talent.

INFOGRAFIA CONSIGLI AGREGATORI DI LAVORO

Se vuoi altri consigli seguici sui nostri social network: LUXE TALENT SU Instagram, LUXE TALENT SU LinkedIn, o nella nostra accademia RETAIL ACADEMY su Instagram, RETAIL ACADEMY su LinkedIn.

Blog tradotto dall'originale sul sito web spagnolo.

Indietro